Pulcini


TORNEO PULCINI 2018/2019 CALENDARIO GARE

pubblicato 3 ott 2018, 11:56 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato in data 3 ott 2018, 12:03 ]

AAAH!!! CHE BELLO STA PER INIZIARE IL TORNEO DEI NOSTRI FANTASTICI PULCINI!!!
Di seguito pubblichiamo calendario degli incontri e tutti i rifeimenti utili (Società, referenti con numeri di telefono, gampi gara ecc.)

Pulcini 2008: Concluso con onore il torneo INTREPIDA!

pubblicato 5 giu 2018, 00:32 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato in data 5 giu 2018, 02:35 ]

   Bravissimi i nostri pulcini 2008 che hanno concluso con grande soddisfazione il torneo Intrepida classificandosi quinti su ben sedici squadre! Il cammino è stato arduo perche i nostri ragazzi hanno incrociato le più forti del torneo, ma hanno sempre profuso impegno e belle trame di gioco. Grandi complimenti a tutti i ragazzi e a mister Vassa
nelli per l'impegno profuso in tutta la stagione! Bravissimi!!
(Nelle foto la bella cena di fine attività con un arrivederci alla prossima stagione!!!)

Pronti a spiccare il volo!

pubblicato 16 ott 2017, 07:41 da Unione Sportiva Avesa HSM

E’ cominciata nel migliore dei modi la stagione per le giovanissime speranze della nostra società, i nostri pulcini 2007 e 2008. 
Tanto divertimento e tanta voglia di giocare a calcio accompagnano i loro allenamenti, mentre le partite rappresentano il banco di prova, dove si mettono in pratica gli insegnamenti che gli allenatori cercano di trasmettere settimanalmente.
Nelle prime uscite i nostri piccoli hanno sfogato la loro voglia di tirare un calcio al pallone cercando di emulare i loro campioni e alla luce di quanto visto sul campo ci sono riusciti bene.
I risultati contano poco, l’obiettivo è lavorare settimanalmente per crescere individualmente e come squadra.
Con gli allenatori state costruendo qualcosa di speciale che sicuramente resterà indelebile nei vostri ricordi.
Prepariamoci bene per spiccare il volo!!!
Forza Avesa!!! Forza pulcini!!! 

R.G.

Possiamo dire la nostra

pubblicato 17 feb 2017, 12:24 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato in data 17 feb 2017, 12:28 ]

Il campionato dei pulcini 2006 è ripreso a pieno ritmo e per i nostri si prospettano giornate impegnative in un campionato dove tutte le squadre hanno una buona preparazione tecnica e di buon livello. La prima partita, giocatasi sabato scorso in casa dell’Hellas Verona, i nostri rimediano una sonora batosta giornata nella quale nulla è andato per il verso giusto, privi di grinta, sempre fuori tempo, sbagliando persino i passaggi più semplici. L’unica nota positiva “la veronica” di Giorgio che fa letteralmente sparire il pallone agli occhi del difensore (per le mamme: la veronica è un tipo di dribbling molto difficile da eseguire).Nella partita che si è giocata oggi contro il Grezzana Lugo, è scesa in campo un’altra squadra, sportivamente aggressiva, dove tutti erano concentrati su ciò che dovevano fare, con gli inserimenti giusti e con marcature asfissianti.Anche se finita 0-0 probabilmente una delle partite più belle della stagione, un’ottima prestazione di tutti i giocatori, personalmente preferisco vedere una partita come quella di oggi, tesa fino all’ultimo secondo, ricca di emozioni e con due squadre che lottano su ogni pallone, invece di una partita noiosa anche se vincente. Una cosa è certa, se giochiamo come oggi possiamo dire la nostra.

Orgoglioso di tifare Avesa

pubblicato 19 nov 2016, 12:39 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato in data 19 nov 2016, 12:43 ]

Penultima giornata di campionato dei pulcini 2006, l'Avesa ospita il Chievo, la squadra che ha stradominato su tutti i campi.
Tutto fa pensare ad una debacle dei nostri, viste le numerose ed importanti assenze di Franco, Eduardo, Giorgio e Giovanni, ma come la partita ha inizio le due squadre si scontrano a meta campo come due tori che si prendono a cornate.
L'Hellade lotta su ogni pallone, non cedono un solo centimetro agli avversari, ed anche se la differenza tecnica si vede noi riusciamo a compensare con gambe e cuore.
Il primo tempo si chiude sullo 0-0 senza correre troppi rischi, ma nel secondo, dopo che gli avversari cambiano squadra, inserendo giocatori freschi, noi cominciamo a sentire la fatica, ma restiamo sempre in partita sino a quando per un rimpallo fortunoso il pallone arriva all'attaccante del Chievo il quale porta in vantaggio la sua squadra  e chiudendo in vantaggio per 1-0.
Terzo tempo, e gli ospiti ricambiano squadra mentre noi abbiamo la possibilità di sostituirne solamente due, ma nonostante questo siamo ancora in partita, e solo verso la fine quando totalmente esausti commettiamo un errore in difesa, permettendo al Chievo di aggiudicarsi il terzo tempo per 1-0.
Abbiamo perso è vero, ma abbiamo tenuto testa ad una squadra nettamente superiore che coltiva campioni per il futuro, abbiamo mostrato carattere e forza vendendo cara la pelle e giocando sicuramente la partita migliore della stagione. Complimenti a Paolo che ci ha salvato in almeno due occasioni di cui una veramente miracolosa, Thomas, Davide e Matteo, sempre concentrati, hanno messe toppe su toppe cercando anche di costruire. Luca e Elia hanno consumato le scarpe sulle due fasce, lanciando palloni, e recuperando sempre sugli avversari. Riccardo che ha lottato da solo contro un centrocampo avversario formato da tre giocatori. Leonardo e Giuseppe che ci hanno provato in tutti i modi senza mai risparmiarsi.
Due sole domande mi vengono alla mente....E se ci fossimo stati tutti?....E se le giocassimo sempre così?....

S.R.

Avesa vs. Crazy

pubblicato 5 nov 2016, 11:25 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato in data 6 nov 2016, 06:24 ]

Riprendo oggi a scrivere sui nostri giocatori del 2006, e mi scuso con chi ha cercato notizie sul blog, ma come molti sanno, sono stato impegnato ad allevare un piccolo campioncino che tra qualche anno indosserà sicuramente la maglia rossoblu.
Intanto continua imperterrito il campionato, si è giocata infatti venerdì scorso la prima giornata del girone di ritorno. L'Avesa, padrona di casa, si fa sorprendere dagli ospiti del Crazy, i quali corrono e soprattutto pressano a tutto campo, la nostra difesa è attenta, e se anche qualche volta va in affanno si salva sempre con buona maestria. Il nostro centrocampo è quello che più risente del pressing avversario, infatti non riesce a rifornire l'attacco con palloni giocabili. Il primo tempo scivola via sullo 0-0 in un sostanziale equilibrio, ma è nel secondo che le cose cambiano. L'Hellade va sotto di un gol (su un presunto fallo) ma comincia a giocare, si sente che il pareggio è nell'aria, a togliere le castagne dal fuoco ci pensa Leo che su un lancio aspetta il rimbalzo giusto e sfodera un tiro superlativo a metà tra un tiro teso ed un pallonetto che ricorda il gol di Van Basten con l'Olanda, e poi firma la sua doppietta personale con un tiro da dentro l'area per il 2-1.
Il terzo tempo si chiude come il primo sullo 0-0, degne di nota una mischia furibonda in area del Crazy e un'azione dell'Hellade fatta di triangoli e passaggi che fa sussultare i tifosi sugli spalti.
L'Avesa 2006 di solito è una squadra che impone il suo gioco, che crea molte occasioni ma quella di oggi è apparsa opaca, soffrendo particolarmente la pressione degli avversari ma, per nostra fortuna, ha riscoperto un Leonardo con una nuova grinta e con tanta voglia di fare bene, sicuramente utile per la causa...


S.R.





Buona la prima per i pulcini 2006

pubblicato 7 ott 2016, 12:19 da Unione Sportiva Avesa HSM

Anche quest'anno i pulcini 2006 dell'Avesa recitano lo stesso copione della scorsa stagione, infatti nella prima partita del campionato 2016/2017, contro il Parona, i nostri partono timorosi, quasi impauriti, l'Hellade stenta a superare la metà campo e gli avversari ci schiacciano verso la nostra porta.
Col passare dei minuti passa anche la paura e cominciamo a giocare, senza però intimorire più di tanto il portiere ospite. Ora si gioca perlopiù nella metà campo del Parona, ma su un'azione di rimessa degli avversari sono loro i primi a passare in vantaggio con un tiro da fuori area, il quale non lascia scampo al nostro portiere Paolo.
Nel secondo tempo Mr. Giorgio rivoluziona la squadra, Luca sulla fascia comincia a spingere, portando numerosi palloni verso Leo e Giovanni i quali purtroppo non riescono a dare la zampata finale in diverse occasioni. L'Avesa è alla continua ricerca del gol, si scopre, e apre degli spazi per gli attaccanti del Parona, per nostra fortuna c'è Paolo che letteralmente ci salva in almeno quattro occasioni.
Il secondo tempo scivola via sullo 0-0, ma è nel terzo che finalmente ci sblocchiamo, prima con Giuseppe, che dopo un paio di buone occasioni strappa un pallone dai piedi del difensore e si trova a tu per tu con il portiere al quale non lascia via d'uscita. Dopo qualche minuto su un corto rinvio della difesa è Edu, il quale segna a modo suo con un bel tiro forte e teso da fuori area.
C'è spazio  anche per il nuovo innesto della squadra, Matteo, che riesce a mettersi in luce con delle buone giocate, a mio parere meglio nella fase di attacco che in quella di difesa, ma soprattutto porta un pò di grinta alla squadra che non fa  mai male.
Finisce con un pareggio la partenza del campionato per i 2006, e tutto sommato si può dire "buona la prima" ma se giocassimo sempre come sappiamo non ce ne sarebbe per nessuno.


S.R.

Il finale che ci meritiamo!!!

pubblicato 11 giu 2016, 02:03 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato in data 11 giu 2016, 02:19 ]

L'ultimo capitolo della stagione dei pulcini 2006 era la fase finale del torneo organizzato dall'USD Intrepida giocata ieri sera.
Come ci hanno abituato, anche contro il Caldiero, i nostri partono cauti, e non impongono il loro gioco, ma riescono comunque a vincere anche se di misura per 1-0 con un gol di Ricky.
Seconda partita, la Pro Sanbonifacese ci mette sotto, noi non riusciamo ad ingranare,  fatichiamo anche nelle giocate più elementari, nonostante questo pareggiamo e portiamo a casa un punto importante.
La qualificazione alla finale è ad un passo e l'ultimo ostacolo è l'Intrepida, ampiamente rimaneggiata; Sembra tutto facile dai pronostici, ma noi non ingraniamo fatichiamo più del dovuto, Ricky si danna l'anima a centrocampo ma è costantemente accerchiato dagli avversari, riusciamo comunque a segnare e portare a casa tre punti che ci permettono di giocare la partita per il gradino più alto del podio.
La finale per il I° posto è di nuovo contro la Sanbonifacese la quale ci mette subito sotto e dopo poco va in vantaggio, ma il gol è la scintilla che ci accende, Leo fa pressing su tutti i difensori, Ricky esausto, continua a correre, Edu a centrocampo lotta su ogni pallone, Elia, Luca, Giorgio cominciano a spingere sulle fasce, Thomas e Davide arginano quasi tutte le ondate offensive e Paolino ci salva in almeno due occasioni. La Sambonifacese costruisce sempre meno e i nostri sono in crescita, facciamo qualche bel tiro, ma siamo sempre sotto di un gol fino a quando si riparte da Paolino, la palla arriva a Edu che la passa a Ricky, il quale allarga per Luca sulla fascia che con due tocchi arriva quasi al limite dell'area, tiro e gol. Le due squadre ora si affrontano a viso aperto, noi ci salviamo in un paio di occasioni ma anche loro rischiano molto e così sull'1-1 si va ai rigori...tre tiri a testa, inizia la Sambonifacese...gol, Luca gol, 1-1. Sambonifacese gol, Edu...parata. Gli avversari sono ad un passo dalla vittoria ma non hanno fatto i conti con Paolo, tiro...parata. Siamo ancora in vita. Davide sembra sicuro di se, tira un missile dei suoi e...goool. Si va ad oltranza, tiro degli avversari e Paolo di piede dice ancora no...la vittoria è ad un soffio.
Thomas non vuole tirare, il Mister insiste e lo convince, così in lacrime va sul dischetto. La responsabilità è immensa, tiro...forte e preciso, il portiere si butta...non ci arriva ed è goooooool....Adesso le lacrime hanno il sapore dolce della vittoria. Proprio come nella finale di Berlino 2006 tutti corrono in campo ad abbracciarsi.
L'Avesa 2006 ha avuto il finale che meritava, dopo una stagione di sacrifici e fatiche, gioie e dolori questa è la vittoria che ci ripaga degli sforzi e delle corse fatte. 
Un meritato ringraziamento va ai Mister per il tempo dedicato, a Chiara e al suo telefono per i 100.000 messaggi, Barbara che ha sempre vestito i campioni con divise pulite e profumate, ai tifosi sempre presenti, alle mamme per le merende e a tutti quelli che sono prodigati perché l'Avesa 2006 non fosse solo una squadra di pulcini ma un gruppo di amici... Di ragazzi ma anche di adulti.
Buona estate a tutti.

S.R. 


L'ultimo sforzo

pubblicato 5 giu 2016, 10:31 da Unione Sportiva Avesa HSM

In una location inaspettata si è giocato ieri il torneo organizzato dal Parona, pochi infatti conoscevano l'oratorio di Parona, completamente immerso nel verde della valpolicella, con campi in erba e ampi spazi dove potersi allontanare dal caos quotidiano.
Un torneo breve, ma che ha messo a dura prova tutti gli atleti vista la durata di trenta minuti a partita, ed i campi più grandi che offrivano la possibilità di vere e proprie cavalcate. Per l'Avesa 2006 è il solito copione, partenza timorosa e impacciata con sconfitta, buona la seconda partita con vittoria, fino all'exploit finale che dimostra tutto il carattere dei pulcini 2006.
Un'ottima prova di tutta la squadra, dove nessuno si è risparmiato, da Paolino a Franco (ammirevole la freddezza su un rigore decisivo), si sone messi in luce anche Edu come difensore centrale e Thomas come laterale (sempre più grintoso) che insieme hanno fermato una miriade di azioni avversarie, Elia, Luca, Giorgio e Ricky che sommati hanno fatto più chilometri della mia auto.
Manca solo un'ultimo sforzo, la fase finale del torneo organizzato dall'Intrepida dove i nostri piccoli campioni hanno strappato con le unghie e con i denti il diritto a partecipare a queste partite, sono riusciti infatti a battere la squadra che aveva stradominato tutto il nostro girone con una prova superlativa.
Un'appello a genitori, nonni, zii, amici e fratelli: venite a sostenere questa squadra in questo ultimo sforzo, sono sicuro che si risveglieranno in voi emozioni che si erano assopite... Dalla delusione per un gol subito all'esaltazione per una parata di Paolino, ai sospiri di sollievo per le scivolate di Thomas che all'ultimo toglie la palla all'avversario, Edu, Davide, che con la loro caparbietà fermerebbero anche un tir in corsa, i dribbling di Ricky e Giorgio che fanno saltare sul posto, le cavalcate di Luca e Elia che esaltano le tribune, fino alla gioia dei gol di Leo, Giuseppe e Franco, perchè per trenta minuti quel campo polveroso di periferia per loro si trasforma nello stadio di Berlino in quella calda estate del 2006. 
Tra venti o trent'anni mi immagino questi ragazzi che davanti ad una birra si diranno: ti ricordi quella volta che...
ed io voglio rispondere: Si...mi ricordo...perchè c'ero anch'io.

S.R.

Al torneo Bottona l'Avesa 2006 si riscopre squadra

pubblicato 23 mag 2016, 11:46 da Unione Sportiva Avesa HSM

Continua il tour de force per i pulcini 2006, impegnati su tre fronti, campionato, Torneo di Povegliano, e questa domenica Memorial Gianni Bottona.
Per le qualificazioni, la squadra di Mr. Andrea e per l'occasione Mr. Marco, si ritrova in un vero e proprio girone di ferro, con Povegliano, Chievo e Parona.
Nella prima partita i nostri partono con calma come al solito, a differenza degli avversari del Chievo, che se anche più piccoli di un'anno dimostrano grinta, capacita tecniche e di palleggio. L'Hellade va sotto, con caparbietà trova il pareggio ma viene beffata con un gol in mischia proprio all'ultimo secondo.
Seconda partita contro il Parona, questa volta le cose si invertono, l'Avesa comincia ad accelerare, riesce a passare, viene raggiunta ma proprio sul finale che vince con un tiro su punizione e beffa gli avversari.
Contro il Povegliano è guerra aperta, Paolo, il portiere, tiene a galla l'Hellade con un paio di interventi provvidenziali, ma nessuna delle due squadre riesce a segnare, quando all'ultimo secondo una nostra rimessa laterale inganna il portiere avversario che si fa scavalcare, con un guizzo verso la porta, tocca la palla che va in rete. L'arbitro assegna il gol, ma nasce una diatriba (molto educata) se  il portiere tocca la palla quand'era ancora in campo o se quando era già in porta. Gli organizzatori annullano il gol (per galanteria) e così ci si ritrova a pari merito con il Povegliano il quale aveva fatto i nostri identici risultati.
I rigori per per il II° - III° sono una vera Caporetto per i nostri, che si qualificano come terzi, costretti a vedersela nella semifinale con la I° dell'altro girone la Primavera, e con il morale a terra.
Primo minuto, Ricky passa a Edu che verticalizza per Giuseppe, il quale entra in area a mille, tira forte e preciso all'incrocio...rete.
Il gol e l'esultanza di Giuseppe scuotono giocatori e tifosi, l'Avesa si riscopre squadra, si corre e ci si aiuta, la Primavera non può nulla contro la carica che ha dato il nostro piccolo Beppe...2-0, 3-0, i nostri rallentano e gli avversari tentano di rientrare in partita, 3-1, ma è Edu che fissa il risultato sul 4-1.
In finale l'Hellade ritrova il Chievo, il quale vince per 3-1.  
Personalmente non ritengo sia importante se hanno vinto o perso, ma vedere quel gruppetto di ragazzini col morale sotto i tacchi che si ritrova, che si riscopre squadra, dove tutti lottano per lo stesso scopo, mi ha ripagato ampiamente delle corse e delle fatiche della giornata.
Questa volta sono stati loro ad insegnare qualcosa agli adulti, il valore delle parole squadra e amicizia.

S.R.

1-10 of 28