Info

Torneo di Carnevale Cup al Bottagisio!!

pubblicato 11 feb 2018, 07:28 da Unione Sportiva Avesa HSM

 I nostri bambini dei primi calci 2010/2011 hanno disputato un bellissimo torneo con i loro amici presso il moderno impianto del Bottagisio del Chievo Verona. Bellissima giornata di sole e divertimento per tutti! Si è respiarata la vera essenza del calcio: gioco, divertimento e amicizia! Si sono viste decine di bimbi nelle loro sgargianti magliette scorrazzare felici dietro ad una palla! I nostri piccoli guidati da Massimo Bucci  Lorenzo Manca e Gabriele Cinquino si sono comportati proprio bene!!! Rinsaldato il progetto di affiliazione della nostra società con il Chievo Verona, per un futuro bello di iniziative comuni! Nella foto i nostri bimbi indossano la maglia della scuola calcio Chievo Verona con lo stamma dalla nostra gloriosa società.    



CONTINUA IL PROGETTO SCUOLA CALCIO AVESA 2017-18 (Annate 2010-2011-2012)

pubblicato 31 mar 2017, 03:27 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato il 18 set 2017, 09:38 da Maurizio Gambadoro ]

                             Il progetto ha lo scopo di avvicinare i bambini alla disciplina calcio, proponendo comunque attività multilaterali che possano aiutare nella formazione e nello svilup
po delle abilità motorie. Gli obiettivi saranno allenati tenendo in considerazione le fasi sensibili rispettando l’integrità fisica dei bambini.

Principali gesti tecnici, abilità motorie e coordinative, fase ludica saranno la base degli allenamenti che verranno proposti. Un allenatore di calcio a 5, disciplina propedeutica al calcio, un preparatore fisico, con la supervisione del prof. Massimo Bucci provvederanno a sviluppare questi obiettivi che saranno aggiornati mese dopo mese, senza trascurare il gioco, perché ricordiamoci sempre che un bambino ha il dovere e la necessità di DIVERTIRSI.



Coordinatore:
  Dott. Massimo Bucci, 40 anni, laureato in scienze motorie, allenatore patentato UEFA B, 
preparatore fisico professionista diplomato a Coverciano. Quindici anni di esperienza 
nel settore giovanile del Chievoverona, campione d’Italia cat. Primavera nel 2013-14, 
preparatore del Lumezzane calcio dal 2014 al 2016, esperienze con diverse società 
di calcio dilettantistiche, calcio femminile, calcio a 5.



Allenatore:
Gabriele Cinquino, 46 anni, allenatore abilitato di calcio a 5. Vanta numerose esperienze di 
allenatore giovanile e calcio a 5, tra cui Bussolengo, Lloyd, 
Dossobuono, Verona calcio a 5. Collaboratore del dott. Bucci da qualche anno con esperienze
nel calcio a 5 maschile e femminile.








Preparat
ore:
dott. Lorenzo Manca, 25 anni, laureato in scienze motorie nel 2014, laureando magistrale in scienze 
dello sport e della prestazione fisica presso l’università di Verona. Vanta esperienze come allenatore 
nel settore giovanile del Conegliano Calcio e nel Sanvemille calcio a 5. Collaboratore da qualche anno 
del dott. Bucci con cui ha intrapreso anche un percorso di tirocinio per l’università.

RIPARTE LA STAGIONE DELLA SCUOLA CALCIO

pubblicato 6 set 2015, 03:16 da Maurizio Gambadoro   [ aggiornato il 5 nov 2015, 23:49 da Carlo Bona Veggi ]

Scuola Calcio al fischio di inizio di una nuova, importante stagione sportiva.

Una delle importanti novità di questa annata è l'inizio, per la nostra scuola calcio, della collaborazione con un team di esperti in attività motorie.

Tale collaborazione, in stretto contatto, con gli allenatori consentirà ai nostri ragazzi di migliorare ancora di più le proprie prestazioni sia a livello calcistico sia, soprattutto, a livello motorio.

Per conoscere le altre novità, assolutamente imperdibili, vi aspettiamo lunedì 7 settembre alle ore 18.00 presso il campo sportivo dove , in occasione della presentazione della stagione sportiva, saranno anche comunicate le giornate e gli orari di allenamento di tutte le squadre.

Scuola Calcio Stagione 2014/2015

pubblicato 26 giu 2015, 03:59 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato il 5 nov 2015, 23:48 da Carlo Bona Veggi ]

Video di YouTube


Memorial Gianni Bottona: successo di sole e di pubblico

pubblicato 26 mag 2015, 08:21 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato il 5 nov 2015, 23:48 da Carlo Bona Veggi ]

Domenica si è svolta la quinta edizione del Memorial Gianni Bottona. Una manifestazione che oramai fa parte della nostra tradizione, fatta per ricordare il nostro grande amico che non è più con noi, ma che ci ha lasciato tanti bei ricordi e tanti insegnamenti.
Ricordi ed insegnamenti che ieri nel discorso di commiato durante le premiazioni sono stati ribaditi con forza a testimoniare lo spirito che ci anima.
Questo torneo non è fatto con l'agonismo, ma con l'amicizia, non è fatto per vincere, ma per giocare. In questo torneo tutti gli atleti presenti devono divertirsi giocando tutti, con lo stesso stile, con lo stesso criterio, con la stessa giustizia, con gli stessi principi che proprio Gianni applicava con i suoi piccoli amici quando li allenava.
In questa edizione abbiamo avuto l'onere di avere al momento della premiazioni ospiti il vicesindaco Stefano Casali e i figli di Gianni, Enrica ed Andrea Bottona, che insieme al nostro presidente Ivano Avesani hanno provveduto a premiare tutte le 24 squadre presenti.
24 squadre è una sfida organizzativa che abbiamo voluto affrontare, sapendo che è un limite massimo, ma, grazie a tutti i volontari e alla pazienza di tutto il pubblico dei genitori ed amici, e non ultimo dalla clemenza del tempo che ci ha regalato una giornata splendida, siamo riusciti a concluderla davvero nel migliorie dei modi.
Tante le squadre che ringraziamo per la loro presenza e che qui citiamo prima di inserire la slide show delle foto: 
Audace, Cadore, San Massimo, Pedemomnte, Intrepida, Pescantina-Settimo, Primavera, Cavalcaselle, Povegliano, Bardolino, Sanpietrina, Calmasino, Tregnago, Colognola, Raldon, oltre alle formazioni dell'Avesa.
Qui sotto, in ricordo di Gianni una serie di foto che lo ritraggono da giocatore, da allenatore e da dirigente. 

Gianni non ti dimentichiamo. Grazie.


Gianni Bottona



Queste le squadre partecipanti alla premiazione:

Bottona squadre 2015






A breve inseriremo una selezione fotografica della presente edizione:



I nostri 2006 al Full Calcio Cup

pubblicato 12 mag 2015, 02:14 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato il 5 nov 2015, 23:51 da Carlo Bona Veggi ]

Si è giocato sabato 9 maggio il torneo “Full Calcio” tenutosi al centro polifunzionale Don Calabria.
Qualche piccolo problema di formazione per gli allenatori dell’Avesa 2006, assenti infatti uno dei portieri e uno degli attacanti più prolifici del campionato. Il biglietto da visita con cui si presenta la squadra dell'Hellade intimorisce subito gli avversari, un secco 7 a 0 contro il Valpolicella.
La seconda e la terza partita invece restano più contese, 2 a 0 contro al Concordia e 1 a 0 al temutissimo Real San Massimo, anche se bisogna aspettare la finale contro il Cadore perché il portiere dell’Avesa strappi degli applausi con un triplo intervento che sbarra la strada all’altra finalista. La Partita finisce 2 a 0 per l’Hellade S.M. che così si aggiudica il Torneo.
Si è vista oggi, in campo, una squadra che ha rispettato la filosofia della Società, basata sulla la lealtà e correttezza, ma soprattutto un vero gruppo di amici dentro e fuori il campo, che fanno ben sperare per un futuro ricco di soddisfazioni.
R.S.
Un omaggio a Giorgio e ad Andrea pubblicando la loro assieme a quella dei ragazzi del 2006, vincitori, e del tabellone.


Questo il messaggio ricevuto via whatsapp da parte di Andrea che sintetizza risultati e spirito di squadra:














Preparazione portieri - Settore giovanile

pubblicato 13 ago 2014, 02:34 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato il 5 nov 2015, 23:49 da Carlo Bona Veggi ]

La settimana dal 25 agosto al 29 agosto inizia il periodo di preparazione intensiva del gruppo di portieri del settore giovanile dell'Us Avesa, condotto da Germano Perantoni.
Il programma dettagliato è  allegato qui in basso per poterlo scaricare e stampare.

Troverete sia gli orari che il dettaglio dell'abbigliamento necessario.
Buon lavoro anche a tutti i nostri giovani portieri.

Memorial Gianni Bottona 2014

pubblicato 20 mag 2014, 03:28 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato il 5 nov 2015, 23:49 da Carlo Bona Veggi ]

 
Domenica abbiamo assistito ad una bellissima edizione del “Memorial Gianni Bottona”, ringraziando il cielo, assistiti da una giornata di sole splendida.
Il nostro attivissimo fotografo ci ha già inviato le prime foto dove speriamo siano comprese tutte le squadre che hanno partecipato e che riproduciamo qui sotto a beneficio di tutti. Guardate i vostri futuri atleti quanto sono speciali!
 
Ringraziamo tutte le società ospiti che hanno contribuito alla riuscita dell’evento, dove lo ricordiamo, i principali attori sono i nostri piccoli. Loro erano gli attori e loro dovevano divertirsi, con un grazie ovviamente anche ai loro accompagnatori.
La nostra organizzazione, con i suoi volontari ha fatto il possibile per rendere piacevole la permanenza al campo ed il ristoro per la colazione presso gli stand parrocchiali.
A tutti va un grande  ringraziamentoper la disponibilità e l'efficienza dimostrata. Ci auguriamo di potervi avere nuovamente ospiti nella prissima edizione di questo evento a ricordo del nostro grande amico Gianni Bottona.
 

Memorial Gianni Bottona 2014

Mi piace ricordare che nel momento finale, nel bel mezzo delle premiazioni, mi è giunta l’attesa notizia della vittoria della prima squadra dell’ Avesa.
Mi è venuto spontaneo chiedere al microfono un grande applauso da parte di tutti i presenti.
Si è unita, per noi, alla soddisfazione della bella giornata trascorsa con in nostri piccoli amici, anche la gioia della salvezza “all’ultimo minuto” della prima squadra.
Vi invito a sbirciare il post relativo, dove ad esprimere la gioia del momento, e a suggello dell’evento abbiamo pubblicato una brano poetico ci dicono estorto al
nostro portiere giornalista Perandini che così mantiene fede ad una promessa/voto fatta in tempi non sospetti.
 
C.B.V.
 

2004: due facce per tre partite

pubblicato 12 apr 2014, 10:09 da Maurizio Gambadoro   [ aggiornato il 5 nov 2015, 23:51 da Carlo Bona Veggi ]


una strana e due di classe

La partita conclusiva del girone di andata è stata, inspiegabilmente, la peggiore giocata dalla nostra squadra, abbiamo fatto fare, pur non perdendo la partita, un figurone ai nostri avversari (i pari età dell’Olimpia Stadio).

Pronto riscatto con i 2004 del Cavalcaselle.
Abbiamo giocato su un campo perfetto che, prima di calcarlo, credevamo fosse in sintetico e non in erba.
Ottima prestazione del gruppo che ha ritrovato il gioco, la voglia e il piacere di giocare assieme.
Non è stato possibile giocare il quarto tempo (anche se concordato prima dell’inizio del match) in quanto lo staff tecnico avversario, al termine dei tre tempi regolamentari, complimentandosi con i nostri tecnici, ha “gettato la spugna”.
Nota di merito per i nostri ragazzi che, in occasione di un “rigore” non trasformato dalla nostra giocatrice sono prontamente e spontaneamente  corsi ad incoraggiarla.

terzo incontro con l’Hellas Verona
Quattro tempi ben giocati. I nostri ragazzi hanno mantenuto le posizioni, si sono aiutati, hanno giocato anche “scaricando” il pallone ad un compagno più arretrato, hanno giocato con la testa alta, al punto che, ci è stato riferito, qualche supporter dell’Hellas,con meravigliato stupore, ha detto che per vedere giocare a calcio con la testa alta sia necessario vedere l’Avesa e non squadre ben più blasonate.
Nei tre tempi regolamentari abbiamo giocato con una intensità e concentrazione tale da non subire nemmeno un gol. Durante il quarto tempo siamo scesi in campo cambiando quasi tutti i ruoli al punto che la nostra giocatrice, pur di giocare, ha voluto indossare la maglia del portiere (ruolo mai provato - nemmeno in allenamento). Grinta, carattere e voglia di giocare assieme sono state le chiavi che hanno permesso ai nostri ragazzi di portare a casa anche il quarto tempo.

Continuiamo ad allenarci sempre con la stessa voglia, con la stessa determinazione e, soprattutto, con la stessa voglia di divertirsi.

2004 ALTRE TRE PROVE CONVINCENTI PER I NOSTRI RAGAZZI

pubblicato 10 mar 2014, 11:42 da Maurizio Gambadoro   [ aggiornato il 5 nov 2015, 23:51 da Carlo Bona Veggi ]



Prime due partite

Abbiamo affrontato i pari età del Lugagnano e del Real San Massimo 2000

Due squadre differenti per caratteristiche di gioco e per il diverso approccio alla partita sia dei giocatori sia dei “tifosi” al seguito.

La squadra del Lugagnano è arrivata al campo di Avesa con l’atteggiamento tipico di chi è estremamente organizzato, professionale ed abituato a “sbrigare la pratica” velocemente.
I nostri ragazzi hanno giocato come sanno fare e per i nostri avversari non c’è stato nulla da fare.
Durante tutta la partita i sostenitori (molto sanguigni ) del Caselle si sono fatti notare sia per i commenti (alcuni irripetibili) sia per i suggerimenti (poco sportivi) che hanno regalato ai loro giocatori. Al termine della partita i nostri avversari, molto rattristati, hanno, purtroppo, lasciato il campo senza salutare.

Altra atmosfera a San Massimo dove i nostri hanno giocato un’altra buona partita contro i pari età del Real.
Anche in questa occasione i nostri ragazzi hanno messo in campo la loro voglia di giocare assieme sfoderando un’altra prestazione di buon livello per tutti e quattro i tempi giocati non lasciando mai giocare i nostri avversari.
Tutti i ragazzi di entrambe le squadre, sia durante sia al termine della partita, si sono comportati sportivamente così come anche i “supporters” del Real San Massimo e dell’ Avesa HSM.

Terza partita

Abbiamo affrontato, sul loro campo, la formazione dei 2003 del Real San Massimo 2000.

I nostri ragazzi hanno dimostrato grande carattere e grande gioco di squadra.
Gli avversari erano, fisicamente, dei giganti al confronto dei ns giocatori. (molti degli avversari erano alti quasi il doppio e pesanti quasi il doppio della media dei nostri ragazzi).
È importante sottolineare che, a questa età, un anno di differenza vuol dire molto sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista dell’approccio sul pallone; abbiamo comunque giocato un’ottima partita facendo girare la palla, giocando a viso aperto in maniera corale ed usando, per quanto possibile, il corpo per tenere a bada i nostri avversari.
È stata una partita che ci ha fatto capire che possiamo tranquillamente giocare anche con squadre, sulla carta, più forti.
Al di là del risultato (che non è stato assolutamente negativo) è piaciuto il gioco che siamo riusciti ad esprimere e che ha messo molte volte in difficoltà la squadra avversaria.
Tutti i nostri ragazzi hanno giocato al meglio delle loro possibilità.
Siamo usciti dal campo contenti.
Da segnalare che, a fine partita, sia i giocatori avversari sia i loro allenatori ci hanno fatto i complimenti per la prestazione di tutta la nostra squadra.

Stiamo migliorando ma ……... possiamo fare di più.
Andiamo al campo di allenamento con costanza sempre accompagnati dalla solita voglia di stare assieme.
Giochiamo assieme, “rompiamoci” assieme, sbagliamo assieme, aiutiamoci assieme, divertiamoci assieme.

1-10 of 26