Calcio‎ > ‎Blog Calcio‎ > ‎Calcio Under 15‎ > ‎

Si ritorna a giocare: AVESA 3 FUMANESE 1

pubblicato 19 feb 2012, 03:22 da Riccardo Parisato   [ aggiornato il 19 feb 2012, 03:35 da Alessandro Zamperini ]

Dopo due settimane di stop si torna finalmente a giocare, aspettando la Fumanese battuta solo un mese fa per 4-0 in trasferta, ma che staziona appena quattro punti dietro di noi.
La squadra è in emergenza, ma si sa che l'inverno porta certi imprevisti e Mister Manzato deve fare a meno di Grechi infortunato e corsi febbricitante. Al loro posto giocano rispettivamente Braggio terzino destro e il classe '95 Dall'Ora.
L'undici scelto dall'allenatore è questo: Foti tra i pali, Braggio - Rinaldi - Dall'Ora - Lupi in difesa, Gatti - Senna - Parisato - Venturelli in mediana, Lui e Vannini in attacco.
Già dalle prime battute si capisce come la Fumanese non sia certo una squadra irresistibile e infatti l'Avesa crea più di qualche palla gol soprattutto con Vannini che dopo aver ricevuto un grande assist da Lui spara addosso al portiere da distanza ravvicinata sfiorando così la rete.
La squadra di casa crea molto, ma il difensore centrale ospite è attento e riesce sempre a sventare la minaccia all'ultimo istante. A metà primo tempo nel giro di 5' Parisato va due volte alla conclusione di sinistro: la prima con un gran tiro al volo che il portiere bianco-azzurro mette in corner e il secondo dopo una respinta corte della difesa sugli sviluppi di un calcio d'angolo fa partire una staffilata terra aria che sorvola di poco la traversa.
In seguito ci provano anche venturelli, gatti e lui ma senza risultato.
Il gol è nell'aria è arriva infatti al 35' arriva con Gatti che dopo una lunga azione di contropiede riesce ad insaccare a porta vuota.

Nicolò Gatti FOTO. NICOLò GATTI: IL SOLITO DIESEL SULLA FASCIA DESTRA, CORRE E SEGNA. DI PIù NON SI PUò CHIEDERE.

Come all'andata la Fumanese, dopo aver subito il gol va in bambola e Lui ne approfitta andando via al diretto marcatore sulla destra e mettendo al centro un pallone velenosissimo sul quale si avventa vannini che tocca quel poco che basta per mettere fuori causa il portiere per il 2-0.
Prima del riposo arriva anche la gloria per il portierone Foti che prima va a togliere dall'incrocio una bella punizione mettendo la palla in corner, poi suglu sviluppi di questi si supera con un intervendo d'istinto in area piccola sulla conclusione ravvicinata del difensore ospite. Finisce cosi il primo tempo con l'Avesa avanti 2-0.

La ripresa inizia con gli stessi undici e con i locali vogliosi di chiudere la partita, riuscendoci al 50' con Vannini che servito ancora da Lui si invola verso la porta, rientra sul sinistro e mettendo a fil di palo nell'angolo lontano: Avesa 3 Fumanese 0

Alessandro Vannini FOTO. ALESSANDRO VANNINI: IL PIPPO INZAGHI DELL'AVESA, BASTA TOCCARLA E VA DENTRO. GRANDE PARTITA.

Da qui in poi cominciano i cambi: fuori Parisato, Venturelli, Vannini, Lui e Lupi; dentro Martignoni, Menna, Saccani; Zanrossi e Cavallini.
La partita si abbassa notevolmente di tono con l'Avesa che pensa più a tenere la palla ed a far scorrere il tempo rimasto, ma ogni tanto punge in avanti prima con l'inesauribile Gatti che davanti al portiere trova le gambe del portiere e poi Zanrossi che lanciato sul filo del fuorigioco conclude a lato di pochissimo.
La Fumanese al 78' trova il gol della bandiera con un colpo di testa ravvicinato sul quale Foti non può far nulla.
Finisce 3-1 per L'Avesa che comanda ancora il campionato, seppur con una partita in più rispetto al Benaco.

La palma di migliore in campo oggi va a Matteo Lui, che nonostante sia rimasto a secco si trasforma in uomo assist e si sacrifica molto giocando lontano dalla porta svariando da destra a sinistra senza dare punti di riferimento.

Matteo Lui FOTO. MATTEO LUI: NON SEGNA, MA FA SEGNARE. PREVALE LA SQUADRA RISPETTO ALLA GLORIA PERSONALE. BENE COSì.

Ora sotto con un'altra dura settimana di lavoro, visto che la settimana prossima ci aspetta la trasferta più difficile tra quelle rimaste in calendario: in quel di Domegliara veniamo ospitati dalla Polisportiva La Vetta, che ci segue a soli 4 punti. FORZA RAGAZZI, FORZA AVESA!

Comments