Calcio‎ > ‎Blog Calcio‎ > ‎Calcio Under 15‎ > ‎

Pedemonte-Avesa 3-2 L'Avesa perde la testa.......della classifica

pubblicato 30 nov 2013, 23:53 da Ferdinando Darra   [ aggiornato il 2 dic 2013, 13:11 da Alessandro Zamperini ]

Andrea De Fortuna
Alessandro Guerra
 
 
Alla partita forse più importante del girone di andata l’Avesa si presenta con i giocatori contati, Lamonea, Prando, Tosi, Miulo, Dusi, Parisato, Guerra, Rossi, Squarzoni, De Fortuna, Cavallini a disposizione Landi, Borghi scendono in campo sotto le direttive di Mister Modena per la squalifica inflitta a Mister Napoleone, su un campo scivoloso, ma sicuramente migliore degli ultimi calpestati parte bene l’Avesa, all’8° minuto è già in vantaggio con De Fortuna su suggerimento di Squarzoni, vantaggio vanificato dal pareggio del Pedemonte al 17°, l’Avesa cerca ancora la rete con qualche buona azione ma senza impensierire il portiere avversario, Pedemonte invece al 45° nel l’unico tiro in porta dopo il pari segna e si porta sul 2-1. Alla ripresa del gioco, dopo il riposo pronti via Cavallini pareggia, palla al centro riparte il Pedemonte ed è ancora gol 3-2, finalmente l’Avesa fa vedere di che pasta è fatto, 40 minuti di dominio assoluto in campo concede solo una occasione agli avversari, ma un po’ la sfortuna un po’ l’imprecisione dei tiri non portano l’Avesa a un più che meritato pareggio, da mettere sulla bilancia anche un paio di rigori che ci stavano come il cacio sui maccheroni. Sostituzioni al 6° st Borghi per Tosi e al 28° st Landi per Guerra. Vince il Pedemonte ma ai punti non meritava più di un pari, Avesa che ai punti meritava sicuramente una vittoria. Cresce il rammarico di avere solo 13 giocatori per una partita che può valere un campionato.  

D.F.

Comments