Calcio‎ > ‎Blog Calcio‎ > ‎Calcio Under 15‎ > ‎

Partitina di poker? Garda 1 - Avesa 4

pubblicato 5 nov 2011, 11:43 da Riccardo Parisato   [ aggiornato il 5 nov 2011, 12:07 da Alessandro Zamperini ]



5^ giornata effettiva che offre un match molto delicato, Garda - Avesa alle ore 15; il tempo per tutti i giocatori di uscire da scuola, prendere la borsa e correre al campo a mangiare un panino e scappare alla volta del lago.
All'arrivo troviamo pioggia battente e un campo che seppur stupendo, era lungo forse 70 metri e largo 40.
Sapendo che il Garda era davanti a noi in classifica con un punto in più, la cosa mette un po' di timore, ma nulla più.
17 giocatori a disposizione di Mister Manzato, che dopo l'ottima prestazione fornita mercoledì contro il Seregno B.T. ( squadra di Seconda Categoria battuta per 4-2) propone un inedito 4-3-3: Spada tra i pali; Grechi - Rinaldi - Lupi - Cavallini; Senna - Martignoni - Venturelli; Gatti - Saccani - Lui.
Primo tempo che comincia a ritmo basso e con il campo piccolo si cercano conclusioni dalla distanza che però non portano ai risultati sperati.
Ci pensa Gatti a sbloccare il risultato al 29', rimessa laterale "lunga" di capitan Grechi, stacco sul primo palo e palla che finisce in fondo al sacco per l'1-0.

Nicolò Gatti FOTO. NICOLò GATTI, SOLITO COMBATTENTE E REINVENTATO GOLEADOR.E' LUI CHE TROVA IL BANDOLO DELLA MATASSA.

Non facciamo nemmeno in tempo a festeggiare che il Garda va vicinissimo al gol colpendo la traversa dai 16 metri in contropiede.
Da lì in poi poca sofferenza, solo un tiro da lontano che Spada mette in angolo rimettendoci però un dito della mano sinistra (il numero 1 stringe i denti fino all'intervallo,dopodichè è costretto a dare forfait ed al suo posto entra Procacci).
Scampato pericolo e raddoppio nostro al 33' con Saccani che raccoglie un cross rasoterra di Lui e sottomisura non sbaglia per il 2-0.
pochi istanti dopo arriva il tris con senna che trova il jolly dai 30 metri con una conclusione sotto la traversa, grazie anche alla complicità del portiere che era leggermente fuori dai pali.
Termina così il primo tempo con il rassicurante risultato di 3-0.
Il secondo tempo si apre con l'Avesa che controlla la gara senza subire alcun rischio, l'unica disattenzione ci costa però cara al 65' quando Procacci, causa il campo scivoloso, ha una presa difettosa e scontrandosi con l'avversario la palla rimbalza sul ginocchio dell'attaccante locale che insacca per l'1-3.
Girandola dei cambi con le uscite di Saccani, Gatti, Lui e Venturelli rispettivamente per Salzano, Menna, Carantani e Parisato.
Proprio quest'ultimo timbra il cartellino per il definitivo 4-1 con un sinistro chirurgico che si infila a fil di palo all'85 dopo un buon lavoro del ritrovato Salzano.

Riccardo Parisato FOTO. RICCARDO PARISATO,AUTORE DEL 4-1 CHE CHIUDE LA PARTITA.

Da quì in poi nessuna emozione fino al fischio finale.

Come sempre bisogna eleggere il migliore in campo: oggi tocca a Riccardo Saccani, tanta corsa, tanto sacrificio e il gol del 2-0 che ci permette di respirare. Ora che si è sbloccato definitivamente, speriamo non si fermi più.

Riccardo Saccani FOTO. RICCARDO SACCANI, AUTORE DEL 2-0, SI TROVA AL POSTO GIUSTO NEL MOMENTO GIUSTO.

Non c'è nemmeno il tempo di rifiatare che siamo di nuovo sotto esame, martedì 8 novembre recuperiamo la partita contro La Vetta alle 19.30. Continuiamo così e andremo MOLTO lontano. Forza ragazzi, forza Avesa.
Comments