Calcio‎ > ‎Blog Calcio‎ > ‎Senza titolo‎ > ‎

Ennessima cinquina: AVESA - PALAZZOLO 5-2

pubblicato 13 nov 2011, 03:07 da Riccardo Parisato   [ aggiornato il 13 nov 2011, 03:27 da Alessandro Zamperini ]

Usd Avesa HSM : Juniores Stagione 2011 - 2012


7^ giornata di campionato Juniores che vede l'Avesa impegnata in casa contro il Palazzolo, formazione che staziona a centro classifica e che più di tanto non preoccupa Mister Manzato.
Visto l'impegno leggero o quasi, vengono effettuati alcuni cambi di formazione: Procacci in porta, Grechi - Cattaneo - Martignoni - Lupi in difesa, Menna - Parisato - Senna - Gatti a centrocampo, Salzano e Lui le punte.
Partenza lenta e un po' noiosa, con l'Avesa che fa girare tanto palla ma che non trova la via vincente, fino a quando un lancio dalle retrovie permette a Gatti di arrivare sul fondo, mettere il pallone al centro dove Lui è pronto ad insaccare agevolmente per l'1-0.

Gli ospiti si fanno vivi solo con tiri dalla distanza che non impensieriscono minimamente Procacci.
L'Avesa preme e prima Lui mette di poco fuori una gran volee su un bel lancio di Cattaneo dalla difesa, poi Parisato con un passaggio filtrante manda Salzano a tu per tu con l'estremo difensore ospite, il quale con una gran parata nega il gol al buon "Neno".
Poco prima della mezzora l'Avesa raddoppia: Senna nel cerchio di centrocampo trova con il contagiri lui, che parte da destra e appena dentro l'area di rigore fa partire un gran diagonale che si insacca sul palo lungo per il 2-0.

La partita sembra in gran controllo, ma come ci sta succedendo ultimamente, non subiamo neppure un tiro e gli avversari segnano: punizione dalla sinistra in area, Senna allontana di testa, la sfera viene ripresa da un giocatore ospite che sul secondo palo trova tutto solo un compagno che griffa il gol del 2-1.


 FOTO. BISOGNA SICURAMENTE TROVARE UNA SOLUZIONE PER SUBIRE MENO GOL, CON FORZA E SACRIFICIO. NON POSSIAMO PERMETTERCI DI PRENDERE GOL AD OGNI TIRO SUBITO NONOSTANTE LA DIFESA E IL PORTIERE NON FACCIANO ERRORI.

Al 40' giallo in area: Parisato salta due uomini a centrocampo, lancia Salzano che dopo 30 metri arriva davanti portiere e conclude, la palla colpisce il palo, torna in campo e Salzano è pronto a mettere dentro, ma viene letteralmente falciato da dietro; sembra inevitabile il rigore e l'espulsione del difensore ospite ma incredibilmente il direttore di gara lascia continuare tra le proteste di tutti i giocatori sul terreno di gioco.

Il Palazzolo crede di poterci raggiungere, ma deve ripensarci al 45' quando Gatti dopo un ottimo scambio con Lui sulla destra, si trova da solo contro il portiere e infila sotto la traversa la palla del 3-1.

Nicolò Gatti FOTO. NICOLO' GATTI: 4 GOL NELLE ULTIME 3 PARTITE DIMOSTRANO IL GRAN MIGLIORAMENTO.AVANTI COSì.

Il secondo tempo si apre con due cambi in pochi minuti: escono Lupi e Parisato, entrano Venturelli e Rinaldi.
Al 50' Venturelli appena entrato un po' ingenuamente commette fallo in area: rigore per il Palazzolo che però viene calciato fuori dal numero 9.
Gol sbagliato e gol subito: al 55' Lui lavora un buon pallone sulla destra, lo serve a Gatti che al volo trova l'angolino basso per il 4-1.

In rapida successione, com'è giusto che sia, vengono esauriti i cambi: fuori Menna, Gatti e Lui, dentro Cavallini, Carantani e Vannini.
Partita che cala notevolmente di tono, ma la buona notizia arriva all' 85' quando Salzano trova la gioia personale riuscendo ad evitare due avversari per poi battere il portiere sul primo palo complice anche una deviazione.

Zeno Salzano FOTO. ZENO SALZANO: DAI E DAI ALLA FINE METTE IL SUO TIMBRO. ANCHE OGGI COLPISCE UN CLAMOROSO PALO.

Al 91' l'arbitro conferma la sua pessima direzione di gioco inventandosi una punizione a 2 in area a favore del Palazzolo che anche fortunosamente trova il gol del 5-2.


Oggi la palma di migliore in campo va a Matteo Lui, uomo ovunque di questa squadra sempre al posto giusto al momento giusto.
Con 2 gol e 1 assist non si può chiederli di più.

Matteo Lui FOTO. MATTEO LUI: OTTIMA PRESTAZIONE, 2 GOL BELLI E DECISIVI PER LA VITTORIA.

Ora ci aspetta la partita che vale probabilmente una stagione; quella con il Benaco primo in classifica a punteggio pieno.
Bisogna mettercela tutta per strappare qualche punto alla capolista, altrimenti scappa via e sarà dura andare a riprenderla.
Forza ragazzi, forza Avesa.



Comments