Calcio‎ > ‎Blog Calcio‎ > ‎Calcio Esordienti 2005‎ > ‎

AVESA H.S.M. – Settimo Pescantina “B” 2-3 (0-0; 1-1; 0-3)

pubblicato 26 ott 2014, 04:46 da Ruggiero Gambino   [ aggiornato il 2 nov 2014, 01:13 da Alessandro Zamperini ]
Marcatori: Guiotto

Doveva essere la partita del riscatto per l’Avesa, dopo gli ultimi due passi falsi rimediati contro il Cavaion e il Chievo, invece si è rivelata un vero e proprio "flop".
A dire il vero l’inizio è stato molto incoraggiante. Nel primo tempo i ragazzi chiudono l’avversario nella metà campo creando due ghiotte occasioni da rete clamorosamente sprecate… La musica non cambia all’inizio del secondo tempo quando l'Avesa passa in vantaggio con una bella rete di Federico lanciato in area da Alessandro… Dopo la rete del vantaggio, quando sembra prossima la rete del raddoppio arriva la doccia fredda!!! Contropiede del Pescantina e rete del pareggio…
Nel terzo e ultimo tempo, alcune disattenzioni generali e leggerezze individuali e soprattutto la stanchezza e la non buona condizione fisica di alcuni elementi, messa in risalto dai pochi cambi a disposizione del mister (ricordiamo le numerose assenze per infortuni!!!), fanno perdere compattezza alla squadra che subisce un crollo mentale e fisico tale da portare gli avversari a realizzare tre reti che ci condannano alla terza sconfitta consecutiva...
Termina così un incontro che ridimensiona notevolmente l’umore (speriamo non la forza di reagire) dei ragazzi che dovranno affrontare nel prossimo incontro il Cadore in un derby che speriamo possa essere definito della riscossa!!!
Vorrei concludere con due riflessioni che vorrei condividere con tutti…
1. bisogna prendere atto che se nei primi due tempi avessimo concretizzato le occasioni da rete create e clamorosamente sprecate, adesso forse stavamo commentando un'altra partita …. ma questo è il calcio e bisogna accettarlo;
2. non dobbiamo caricare i ragazzi di troppe aspettative. Non è possibile "pretendere" di continuare con i successi degli anni precedenti. Lasciamoli tranquilli. Giocare in un campo a 11, dove è necessario che tutti i componenti della squadra diano costantemente il proprio contributo, è estremamente più complesso che giocare in un campo a 7 o a 9.
La società ha come obiettivo, per questa annata sportiva, la costante crescita tecnica di tutti i ragazzi in modo da "costruire" una BUONA SQUADRA per il futuro.
E' quello che è stato chiesto agli allenatori ed è quello stanno facendo.
Non dobbiamo guardare unicamente al risultato della partita; dobbiamo verificare, ogni volta, la quantità e la qualità dei miglioramenti sia tecnici sia comportamentali dei ragazzi. Il percorso da fare è lungo e in salita ma siamo convinti di aver intrapreso la strada giusta.
Lasciamoli tranquilli, diamo loro fiducia e lasciamoli avere 12 anni ... come ieri quando nel dopo partita, davanti a piatti di stuzzichini e bevande, li abbiamo visti scherzare divertendosi tra loro.
Avanti AVESA!!!  FORZA ESORDIENTI!!!
R.G.
Comments