Calcio‎ > ‎Blog Calcio‎ > ‎Calcio Allievi‎ > ‎

L'AVESA TORNA ALLA VITTORIA DOPO UN MESE e la nota di Umberto

pubblicato 8 apr 2014, 03:46 da Unione Sportiva Avesa HSM   [ aggiornato il 19 ott 2015, 03:03 da Alessandro Zamperini ]
Mister Ridolfi schiera la seguente squadra: BERETTA, BERTANI, BIGHIGNOLI(capitano),MORANDI, ANTOLINI, TESTONI, TOSI, TONNI, STROPPA, BETTINI, GONELLA. In panchina "i reduci/rotti": CAVALLERI, BERGAMASCHI, QUINONES E TRICOL( alla prima convocazione nel 2014). L'Avesa si trova a schierare una formazione con numerose assenze: FRAIZZOLI, BERZACOLA, SAGIJTH, CASAGRANDE, FELISI e quindi a schierare subito titolari due bravissimi giovanissimi del 99!
L'Avesa parte forte senza scoraggiarsi per le assenze, seppur importanti, e nei primi 20 minuti schiaccia il S.Marco nella propria metà campo, senza purtroppo trovare il gol! Gli avversari si rendono pericolosi solo sulle palle inattive, ma i ragazzi dell'Avesa respingono ogni attacco e anzi si rendono ancora pericolosi alla fine del tempo senza trovare la rete:così si va al riposo con le reti inviolate!
All'inizio del secondo tempo, dopo pochi minuti, l'Avesa trova il gol del momentaneo vantaggio con un tiro al volo di sinistro da parte di TOSI: la palla passa in mezzo ad una selva di gambe, così da sorprendere il portiere avversario che inaspettatamente vede gonfiarsi la rete dopo che il pallone ha carambolato sul palo!
La reazione del S.Marco non si dimostra molto pericolosa, a parte le solite palle inattive che la difesa dell'Avesa respinge puntualmente.
Ma inaspettatamente l'arbitro, da una mischia su calcio d'angolo, fischia un rigore inesistente contro l'Avesa e il S.Marco pareggia.
Cominciano le sostituzioni: Bergamaschi, già malconcio dalla bellissima partita col Cadore di mercoledì (anche lì giocata solo per 20 minuti a causa di un fastidioso mal di schiena che lo perseguita da tempo) sostituisce Morandi per un riacutizzarsi di una ferita al ginocchio subita sempre nel derby col Cadore (pareggiato 1-1 ndr).
L'arbitro espelle anche Mister Ridolfi, reo di avere vibratamente protestato contro l'Arbitro al quale faceva notare che in campo si può parlare "SENZA OFFENDERE NESSUNO", ricevendo come risposta:" QUI COMANDO IO"!
La difesa dell'Avesa regge l'urto degli avversari e BERTANI gestisce bene la squadra insieme a BIGHIGNOLI, incoraggiandola al rush finale dove arriva il gol della meritata vittoria con BERGAMASCHI con una magnifica punizione dal limite dell'area. Entrano TRICOL per ANTOLINI e CAVALLERI per TOSI, dolorante anche lui alla schiena. Entra anche QUINONES e poi tutti a difendere la porta negli ultimi minuti davanti a BERETTA, che come col Cadore para l'imparabile (tiro del n.9 avversario da fuori area parato miracolosamente dal nostro portierone). Finisce 2-1 nonostante gli ultimi disperati tentativi del S.Marco di pareggiare: vittoria meritatissima per i ragazzi dell'Avesa ! E adesso sotto col SAVAL giovedì prossimo alle ore 18,30 sempre in Via del Casalino 11! FORZA RAGAZZI!
L.B.
 
Ricevo in redazione la richiesta di Umberto Ridolfi di pubblicare questo suo messaggio, eccolo:
 
Volevo ringraziare Lorenzo per l'ottimo report sulla partita di domenica ed aggiungere un paio di considerazioni.

Un grazie ai ragazzi dei giovanissimi Cerpelloni,Gonnella,Brianzi.Tonni che in questo ultimo periodo ci stanno aiutando a terminare nel miglior modo possibile un campionato che per vari motivi non ci ha permesso di esprimeci al meglio delle nostre possibilita',che come si e' visto nel derby con il Cadore non sono poche.
E un ringraziamento allo spirito di gruppo che anima questa squadra di allievi. Porto come esempio la partita di domenica.
Abbiamo arruolato tutti quelli che potevano cammnare,e nessuno si e' tirato indietro.
Avevamo titolare Testoni dopo 20 giorni di riposo per uno stiramento. In panchina avevamo Bergamaschi a mezzo servizio per problemi alla schena, Cavalleri che rientrava dopo 15 giorni per una distorsione alla caviglia, Tricol alla prima convocazione del 2014 stiramento al collaterale dei primi di Gennaio, Gabriel che se gioca piu' di 10 minuti poi si blocca per problemi alla schiena dovuti ad una caduta in motorino. Ciliegina sulla torta Morandi che ha stretto i denti riuscendo ad arrivare al 15 del secondo tempo con un ginocchio gonfio.
Nonostante questo bollettino di guerra nessuno ha alzato la mano dicendo Mister non posso. Quando sono stati chiamati in causa per sostituire il compagno in difficolta' hanno buttato le stampelle e sono entrati in campo lottando come dei gladiatori e portando a casa 3 punti strameritati.
Giovedi' si torna in campo per il recupero con il Saval Maddalena e non sappiamo quanti giocatori saranno presenti e in che condizioni
fisiche.
Di una cosa io ed Angelo e Maurizio siamo sicuri che non vi titerete mai indietro e darete il massimo per il vostro gruppo e la vostra societa'. BRAVI

Siamo ORGOGLIOSI di tuttti voi.

Angelo Maurizio Umberto

Comments